nov 102014
 

DA OGGI IL NOSTRO STUDIO SI E’ DOTATO DI PRF!!!

PRF – Platelet Rich Fibrin

PRF è una combinazione di fibrina autogena polimerizzata fisiologicamente, ricca di piastrine e leucociti. Per ottenere la molecola naturale di fibrina (con struttura trimolecolare, quindi particolarmente elastica) è sufficiente prelevare in studio il sangue del paziente con il kit monouso. Il prelievo ematico viene centrifugato senza l’utilizzo di anticoagulanti in provetta e quindi senza ulteriori manipolazioni. Il PRF risulta essere l’unico concentrato piastrinico “chiuso”.

Durante la lenta e graduale polimerizzazione, la fibrina del PRF ingloba al suo interno piastrine (Fattori di Crescita autogeni) e leucociti (che hanno effetto regolatore nei processi angiogenetici, nonché poteri antibatterici).
A differenza di altri protocolli di emoconcentrati, l’assenza di impiego di trombina e/o Calcio cloruro permette di ottenere una fibrina con una struttura molecolare fisiologica e molto elastica. PRF è una molecola bioattiva perché contiene i fattori di crescita ed è altamente manipolabile perché resistente e suturabile. Il rilascio lento e graduale (‘slow release ) dei fattori di Crescita da parte del PRF favorisce attivamente una rapida cicatrizzazione dei tessuti molli – in particolare durante i primi 7 giorni che risultano essere i più critici – nonché una più rapida guarigione ossea.
Inoltre PRF aumenta l’adesione degli osteoblasti sul titanio e sui biomateriali. Da un punto di vista clinico, PRF presenta eccellenti proprietà di manipolazione: i singoli coaguli di PRF vengono trasformati in membrane di opportune dimensioni e spessore grazie al nuovoPRF Box: più membrane unite tra loro serviranno a creare una membrana bioattiva di grandi dimensioni per ricoprire e proteggere ampi innesti. La membrana di PRF  può essere tagliata su misura. Essendo abbastanza flessibile si adatta bene a differenti aree anatomiche. Con PRF oltre a risparmiare i costi per l’impiego di membrane eterologhe, si ottiene un’ampia autonomia nel lavoro poiché risulta stabile a temperatura ambiente per diverse ore.

Il Sistema IntraSpinry si basa su un protocollo che prevede tre steps:
1. prelevare e centrifugare il sangue del paziente,
2. rimuovere il coagulo di fibrina,
3. Processarlo

Si può formare uno strato definito di fibrina ricca di piastrine o tamponi per i siti di estrazione, sia utilizzando la piastra interna del kit, sia il pistone di compattamento.

PRF:

- Semplice, rapido

- Naturale – 100% autotogo

- Matrice e Tamponi di fibrina di spessore definito

- Leucociti, Piastrine e Fibrina

- Rilascio lento di GF > 7 giorni dal posizionamento

- Matrice per innesto osseo

Applicazioni in chirurgia orale parodontale e maxillo-facciale

- difetti ossei

-  estrazioni

-  rialzo di seno

-  atrofia dell’osso mascellare

      

• No Anticoagulanti

• No Trombina Bovina

• No Riscaldamento

• No Uso di pipette

• No Doppia Centrifugazione

• No Additivi Chimici

• No Costi per kit monopaziente

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>